Industrial disease (Malessere industriale) è la traccia numero tre del quarto album dei Dire Straits, Love over gold pubblicato il 20 settembre del 1982.

Formazione Dire Straits (1982)

  • Mark Knopfler – voce, chitarra
  • Hal Lindes – chitarra
  • John Illsley – basso
  • Pick Withers – batteria
  • Alan Clark – tastiere

Traduzione Industrial disease – Dire Straits

Testo tradotto di Industrial disease (Knopfler) dei Dire Straits [Vertigo]

Industrial disease

Warning lights are flashing down
at Quality Control
somebody threw a spanner
and they threw him in the hole
there’s rumors in the loading bay
and anger in the town
somebody blew the whistle
and the walls came down
there’s a meeting in the boardroom
they’re trying to trace the smell
there’s leaking in the washroom
there’s a sneak in personnel
somewhere in the corridors
someone was heard to sneeze
‘goodness me could this be
industrial disease?

The caretaker was crucified
for sleeping at his post
they’re refusing to be pacified
it’s him they blame the most
the watchdog’s got rabies
the foreman’s got fleas
and everyone’s concerned
about industrial disease
there’s panic on the switchboard
tongues are ties in knots
some come out in sympathy
some come out in spots
some blame the management
some the employees
and everybody knows
it’s the industrial disease

The work force is disgusted
downs tools and walks
innocence is injured
experience just talks
everyone seeks damages
and everyone agrees
that these are ‘classic symptoms
of a monetary squeeze’
on ITV and BBC
they talk about the curse
philosophy is useless
theology is worse
history boils over
there’s an economics freeze
sociologists invent words
that mean “industrial disease”

Doctor Parkinson declared
“I’m not surprised to see you here
you’ve got smokers cough from smoking,
brewer’s droop from drinking beer
I don’t know how you came
to get the Betty Davis knees
but worst of all young man
you’ve got Industrial Disease’
he wrote me a prescription
he said ‘you are depressed
but I’m glad you came to see me
to get this off your chest
come back and see me later
next patient please
send in another victim
of industrial disease”

I go down to Speaker’s Corner
I’m thunderstruck
they got free speech,
tourists, police in trucks
two men say they’re Jesus
one of them must be wrong
there’s a protest singer
singing a protest song – he says
‘they wanna have a war
to keep us on our knees
they wanna have a war
to keep their factories
they wanna have a war
to stop us buying Japanese
they wanna have a war
to stop Industrial Disease

They’re pointing out the enemy
to keep you deaf and blind
they wanna sap your energy
incarcerate your mind
they give you Rule Brittania,
gassy beer, page three
two weeks in Espana
and Sunday striptease’
meanwhile the first Jesus
says “I’d cure it soon
abolish monday mornings
and friday afternoons’
the other one’s on a hunger strike
he’s dying by degrees
how come Jesus gets
Industrial Disease

Malessere industriale

Le spie d’allarme stanno lampeggiando giù
al reparto Controllo Qualità
qualcuno ha buttato una chiave inglese,
e loro hanno buttato questo qualcuno nel buco
ci sono voci al molo di carico
e c’è rabbia nella città
qualcuno ha fischiato
e i muri sono caduti
c’è una riunione nella sala del consiglio
stanno cercando di capire da dove arriva l’odore
ci sono delle perdite nel bagno,
ci sono spie nel personale
da qualche parte nei corridoi
hanno sentito qualcuno starnutire
Santo cielo, potrebbe essere
malessere industriale?

Il custode fu crocifisso
per essersi addormentato sul lavoro
rifiutano di rappacificarsi,
è lui che biasimano di più
il cane da guardia ha la rabbia,
il caporeparto ha le pulci
e tutti sono preoccupati
per il malessere industriale
c’è il panico al centralino,
le lingue sono annodate
alcuni escono nella compassione,
altri sotto i riflettori
alcuni biasimano la direzione,
altri gli impiegati
e tutti sanno che
è il malessere industriale

la forza lavoro è disgustata,
lascia gli utensili e marcia
l’innocenza è ferita,
l’esperienza parla
tutti cercano i danni
e tutti sono d’accordo
che questi sono i classici sintomi
di un ribasso monetario
su ITV e sulla BBC
parlano della maledizione
la filosofia è inutile;
la teologia è peggio
la storia ribolle,
c’è il gelo economico
i sociologi inventano delle parole
che significano “malessere industriale”

il dottor Parkinson dichiarò:
“Non sono sorpreso di vedervi qui
avete la tosse del fumatore e siete
appesantiti perchè avete bevuto troppa birra
non so come avete fatto
ad avere le ginocchia alla Betty Davis*
ma il peggio è che voi giovani
avete contratto il malessere industriale”
mi ha scritto una ricetta
e ha detto “Sei depresso
ma ne sono lieto, vieni a farmi visita
per togliere il malessere dal tuo petto
torna a trovarmi
avanti un altro, per favore
mandatemi un’altra vittima
del malessere industriale”

Sono andato fino allo Speaker’s Corner**,
sono sbigottito
parlano liberamente,
turisti, poliziotti nelle camionette
due uomini dicono che sono Gesù,
uno di loro di sicuro si sbaglia
c’è un cantante che canta
la sua protesta – dice:
“faranno una guerra
per tenersi le fabbriche
faranno una guerra
per tenerci in ginocchio
faranno una guerra
per farci smettere di comprare roba giapponese
faranno una guerra
per fermare il malessere industriale.

Stanno incolpando il nemico
per tenerci ciechi e sordi
disperderanno la tua energia,
imprigioneranno la tua mente
ti daranno Rule Britannia***,
birra troppo gassata, pagina tre,
due settimane in Spagna
e uno striptease la domenica”
Nel frattempo il primo Gesù
dice: “Lo curerò presto,
aboliamo il lunedì mattina
e il venerdì pomeriggio”
l’altro sta facendo lo sciopero della fame
e sta morendo lentamente
Come può Gesù prendersi
il malessere indutriale?

* Betty Davis è stata una famosa attrice americana e la prima conduttrice televisiva del mondo. È nota in particolare per la sua bellezza, da qui il riferimento alle ginocchia alle Betty Davis.

** Speaker’s Corner
Speaker’s Corner, letteralmente “L’angolo di chi parla”, è un area pubblica di Hide Park, a Londra, dove è consentito tenere comizi su qualunque argomento (esclusi la famiglia reale britannica e la sovversione) senza paura di persecuzioni legali.

*** Rule Britannia
è una canzone patriottica inglese, scritta a partire dal poema “Rule Britannia” di James Thomson (1700-1748) e messo in musica da Thomas Arne (1710-1778) nel 1740. E’ considerato come un secondo inno nazionale inglese.

Tags:  -  249 visite