Behold! The night mare – The Smashing Pumpkins

Behold! The night mare (Ecco a voi! L’incubo) è la traccia numero tre del quarto album dei The Smashing Pumpkins, Adore, pubblicato il primo giugno del 1998.

Formazione The Smashing Pumpkins (1998)

  • Billy Corgan – voce
  • James Iha – chitarra
  • D’arcy Wretzky – basso

Traduzione Behold! The night mare – The Smashing Pumpkins

Testo tradotto di Behold! The night mare (Corgan) dei The Smashing Pumpkins [Virgin]

I’ve faced the fathoms in your deep
Withstood the suitors quiet siege
Pulled down the heavens just to please you
Appease you
The wind blows and I know

Ho affrontato le profondità nel tuo profondo
Ho resistito all’assedio silenzioso dei corteggiatori
Ho abbattuto i cieli solo per farti piacere
Per placarti
Il vento soffia e lo so

I can’t go on, digging roses from you grave
To linger on, beyond the beyond
Where the willows weep
And whirlpools sleep, you’ll find me
The coarse tide reflects sky

Non posso andare avanti, scavando rose dalla tua tomba
Per indugiare, oltre l’aldilà
Dove piangono i salici e
Dormono i vortici, mi troverai
La marea grossolana riflette il cielo

And the night mare rides on, and the night mare rides on
With a december black psalm
And the night mare rides on
What i fear is lost here
The wind blows and I know

E l’incubo continua a marciare, e l’incubo continua a marciare
Con il salmo nero di Dicembre e
L’incubo continua a marciare
Ciò che temo, qui verrà perduto
Il vento soffia e lo so

All you have to do is run away
And steal yourself from me
Become a mystery to gaze into
You’re so cruel in all you do
But still I believe, I believe in you

Tutto ciò che devi fare è scappare e
Rubarti da me
Diventi un mistero da contemplare
Sei crudele in ciò che fai
Ma ci credo ancora, credo in te

So may you come with your own knives
You’ll never take me alive
With all the force of what is true
Is there nothing I can do?

Così potresti venire con i tuoi coltelli
Non mi prenderai mai vivo
Con tutta la forza da ciò che è vero
C’è nient’altro che possa fare?

I can’t go on, digging roses from you grave
To linger on, beyond the beyond
Where the willows weep
And whirlpools sleep, you’ll find me

Non posso andare avanti, scavando rose dalla tua tomba
Per indugiare, oltre l’aldilà
Dove piangono i salici e
Dormono i vortici, mi troverai

And the night mare rides on, and the night mare rides on
With a december black psalm
And the night mare rides on

E l’incubo continua a marciare, e l’incubo continua a marciare
Con il salmo nero di Dicembre e
L’incubo continua a marciare

I’ve faced the fathoms in your deep
Withstood the suitors quiet siege
Pulled down the heavens just to please you
To hold the flower I can’t keep

Ho affrontato le profondità nel tuo profondo
Ho resistito all’assedio silenzioso dei corteggiatori
Ho abbattuto i cieli solo per farti piacere
Per tenere i fiori che non posso tenere

* traduzione inviata da El Dalla

Ti piace questa canzone? Dai il tuo voto?
[Voti: 0 Media: 0]

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.