Fils du ciel – Rockets

Fils du ciel (Figli del cielo) è la traccia numero tre del primo omonimo album dei Rockets, pubblicato nel giugno del 1976. La struttura musicale del brano non è stata realizzata dai Rockets, ma è originaria della canzone The king of crazy town, incisa nel 1975 allo studio Saint Jérôme di Parigi da Claude Mainguy ed interpretata e pubblicata su 45 giri dallo stesso con il nome Moving Men. La voce principale è di Gérard L’Her, mentre Christian Le Bartz pronuncia il ritornello ‘Nous sommes le fils du ciel’ (fonte: lesrockets.com). [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Rockets (1976)

  • Christian Le Bartz – voce
  • ‘Little’ Gérard L’Her – voce e basso
  • Bernard Torelli – chitarra
  • Alain Maratrat – chitarra, tastiere e voce
  • Alain Groetzinger – batteria e percussioni
  • Michel Goubet – tastiere

Traduzione Fils du ciel – Rockets

Testo tradotto di Fils du ciel (Le Bartz, Claude Mainguy) dei Rockets [Decca]

Le dieux venus sur leur chars de feu
Les yeux brillants comme de diamants
Un corps sideral
Vetu de metal
Fils du ciel

Gli dei che sono venuti nei loro carri di fuoco
Occhi splendenti come diamanti
Un corpo siderale
Rivestito di metallo
Figli del cielo

Nous sommes les fils du ciel

Siamo i figli del cielo

Les maitres du temps et de l’univers
Survolent les villes de notre terre
Vous, vous les verrez
D’un monde detraque
Fils du ciel

I padroni del tempo e dell’universo
Volano sulle città della nostra terra
Tu li vedrai
Da un mondo spezzato
Figli del cielo

Nous sommes les fils du ciel

Siamo i figli del cielo

Nous sommes les fils de dieux
Venus purifier votre terre

Siamo i figli degli dei
Venere purifica la vostra terra

* traduzione inviata da graograman00

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.