Crea sito

Hollywood – Car Seat Headrest

Hollywood è la traccia numero quattro del dodicesimo album dei Car Seat Headrest, Making A Door Less Open, pubblicato il primo maggio del 2020. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Car Seat Headrest (2020)

  • Will Toledo – voce, sintetizzatore, tastiere, chitarra
  • Ethan Ives – chitarra
  • Seth Dalby – basso
  • Andrew Katz – batteria

Traduzione Hollywood – Car Seat Headrest

Testo tradotto di Hollywood (Toledo) dei Car Seat Headrest [Matador]

I’m
Sick of violence
Sick of money
Sick of drinking
Sick of drugs
Sick of fucking
Sick of staring at the ads on the bus
Hollywood makes me want to puke
Hollywood makes me want to puke

Sono
Stufo della violenza
Stufo dei soldi
Stufo di bere
Stufo delle droghe
Stufo di scopare
Stufo di fissare le pubblicità sulle corriere
Hollywood mi fa venir voglia di vomitare
Hollywood mi fa venir voglia di vomitare

You’ve got a face that you think
Will last as long as the Sphinx
But the poster’s painted over in a week if it stinks
So let the people decide
On a metro ride
Because everyone’s an artist but no one has the time yeah

Hai una faccia che pensi durerà
Quanto la Sfinge
Ma il poster viene ridipinto in una settimana se puzza
Quindi lascia decidere la gente
Sulla corsa alla metro
Perché tutti sono artisti, ma nessuno ne ha il tempo, yeah

Everywhere I go I’m oppressed by these energies
Like it yes I love it I hear music in my head
Was that a gun?
Uhhh gamelan drum?
Are my earbuds on the fritz? There’s a hiss on the bus and it goes round

Ovunque vado, sono oppresso da queste energie
Mi piacciono? Si, le adoro, sento la musica nella mia testa
Era una pistola?
Uhhh, un tamburo gamelan?
I miei auricolari sono fuori uso?
C’è un sibilo sull’autobus e gira

Hollywood makes me wanna puke

Hollywood mi fa venir voglia di vomitare

Faces form faces
Phrases come in phases
Take me to the palace
Make me think I’m famous
Okay hop inside (come see my movie)
hop inside (come see my movie)
hop inside (come see my movie)
hop inside (come see my movie)

I volti formano i volti
Le frasi sono suddivise in frasi
Portami al palazzo
Fammi pensare di essere famoso
Ok, salta dentro (vieni a vedere il mio film)
Salta dentro (vieni a vedere il mio film)
Salta dentro (vieni a vedere il mio film)
Salta dentro (vieni a vedere il mio film)

You can’t disengage with one single aspect
Watching from the sidelines
Supervising lines
Why don’t you take what you can get
No disruptions on the set
You’re gonna wind up back home
Where the fear splits in two like Moses
Into Mansons and Monroeses
Logic and hypnosis
good and evil
Only people
They don’t talk about the
12 year olds on pills waking up in beds of big producers
“I can make you famous I can make you something
don’t go back to Oklahoma what’s in Oklahoma?
You know this is not for public consumption
you know nothing this is nothing that’s our slogan
if you’re suffering if you’re hungry for something it’s nothing
don’t you watch the news or read the movies? You do? Me too”

Non puoi disinteressarti di un singolo aspetto
Guardando da bordo campo
Linee di supervisione
Perché non prendi quello che puoi ottenere?
Nessuna interruzione sul set
Finirai per tornare a casa
Dove la paura si divide in due come con Mosé
Diventando Manson oppure Monroe
Logica e ipnosi
Bene e male
Solo persone
Non parlano dei dodicenni che
Assumono pasticche che si svegliano nei letti di grandi produttori
“Posso renderti famosa, posso renderti un qualcuno
Non vorrai tornare nell’Oklahoma? Cosa c’è nell’Oklahoma?
Sai che questo non è per il consumo pubblico
Non sai niente, questo non è niente, è il nostro slogan
Se soffri, se sei affamato per qualcosa, non vale niente
Non guardi il notiziario o leggi il giornale? Lo fai? Anch’io.”

* traduzione inviata da El Dalla

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.