Crea sito

Knife-Edge – Emerson, Lake & Palmer

Knife-Edge (Bordo del coltello) è la traccia numero tre del primo omonimo album degli Emerson, Lake & Palmer, pubblicato il 20 novembre del 1970. Il brano è parzialmente tratto dalla Sinfonietta di Leoš Janáček. L’inciso strumentale del brano a sua volta contiene una trascrizione fedele del tema dell’Allemanda dalla Suite Francese in Re minore BWV 812 di J. S. Bach.

Formazione (1970)

  • Keith Emerson – organo, pianoforte
  • Greg Lake – basso, chitarre, voce
  • Carl Palmer – batteria

Traduzione Knife-Edge – Emerson, Lake & Palmer

Testo tradotto di Knife-Edge (Lake, Dik Fraser) degli Emerson, Lake & Palmer [Island]

“Just a step” cried the sad man
Take a look down at the madman
Theatre kings on silver wings
Fly beyond reason
From the flight of the seagull
Come the spread claws of the eagle
Only fear breaks the silence
As we all kneel pray for guidance

Solo un passo” gridò l’uomo triste
Dai un’occhiata al pazzo
Re del teatro su ali d’argento
Volano oltre la ragione
Dal volo del gabbiano
Arrivano gli artigli spalancati dell’aquila
Solo la paura rompe il silenzio
Mentre tutti ci inginocchiamo, preghiamo per avere una guida

Tread the road, cross the abyss
Take a look down at the madness
On the streets of the city
Only spectres still have pity
Patient queues for the gallows
Sing the praises of the hallowed
Our machines feed the furnace
If they take us, they will burn us

Percorri la strada, attraversa l’abisso
Dai un’occhiata alla follia
Sulle strade della città
Solo gli spettri hanno ancora pietà
File pazienti per la forca
Le nostre macchine alimentano la fornace
Se ci portano, ci bruciano

Will you still know who you are ?
When you come to who you are ?

Saprai ancora chi sei ?
Quando vieni da chi sei ?

When the flames have their season
Will you hold to your reason ?
Loaded down with your talents
Can you still keep your balance ?
Can you live on a knife-edge ?

Quando le fiamme hanno le loro stagioni
Manterrai la tua ragione ?
Caricato con i tuoi talenti
Riesci ancora a mantenere l’equilibrio ?
Riesci ancora a vivere sul bordo del coltello ?

* traduzione inviata da Graograman00

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.