Crea sito

Sam’s town – The Killers

Sam’s town (La città di Sam) è la traccia che apre e che dà il nome al secondo album dei The Killers, pubblicato il 2 ottobre del 2006. Sia la canzone che il titolo dell’album prendono il nome dal Sam’s Town Hotel and Gambling Hall, un hotel-casinò di Las Vegas, la città natale della band.

Formazione The Killers (2006)

  • Brandon Flowers – voce, pianoforte
  • Dave Keuning – chitarra
  • Mark Stoermer – basso
  • Ronnie Vannucci – batteria

Traduzione Sam’s town – The Killers

Testo tradotto di Sam’s town (Flowers) dei The Killers [Island]

Nobody ever had a dream ‘round here
But I don’t really mind that it’s starting to get to me
Nobody ever pulls the seams round here
But I don’t really mind that it’s starting to get to me

Nessuno ha mai sognato qui
Ma non mi dispiace davvero che stia iniziando ad arrivarmi
Nessuno ha mai tirato le cuciture qui
Ma non mi dispiace davvero che stia iniziando ad arrivarmi

I’ve got this energy beneath my feet
Like something underground’s gonna come up and carry me
I’ve got this sentimental heart that beats
But I don’t really mind that it’s starting to get to me now

Ho questa energia sotto i miei piedi
Come se qualcosa dal sottosuolo dovesse venire a portarmi
Ho questo cuore sentimentale che batte
Ma non mi dispiace davvero che stia iniziando ad arrivarmi adesso

Why do you waste my time?
Is the answer to the question on your mind
And I’m sick of all my judges
So scared of what they’ll find
But I know that I can make it
As long as somebody takes me home
Every now and then

Perché sprechi il mio tempo?
Sarà la risposta alla domanda nella tua testa e
Sono stufo di tutti i miei giudici
Così spaventato di quello che troveranno
Ma so che posso farcela
Finché qualcuno mi porta a casa
Di tanto in tanto

Well have you ever seen the lights?
Have you ever seen the lights?

Beh, hai mai visto queste luci?
Hai mai visto queste luci?

I took a shuttle on a shockwave ride
Where people on the pen pull the trigger for accolades
I took a bullet and I looked inside it
Running through my veins an American masquerade

Ho preso una navetta per un giro nelle onde d’urto
Dove le persone sulla penna premono il grilletto per i riconoscimenti
Ho preso una pallottola e ho guardato dentro
Scorreva nelle mie vene una mascherata americana

I still remember grandma Dixie’s wake
I’ve never really known anybody to die before
Red white and blue upon a birthday cake
My brother, he was born on the fourth of July and that’s all

Ricordo ancora la nonna Dixie che si svegliava
Non ho mai conosciuto nessuno morire prima
Rosso, bianco e blue sulla mia torta di compleanno
Mio fratello, era nato il 4 Luglio ed è tutto

So why do you waste my time?
Is the answer to the question on your mind
And I’m sick of all my judges
They’re so scared of letting me shine
But I know that I can make it
As long as somebody takes me home
Every now and then
Every now and then

Allora perché sprechi il mio tempo?
Sarà la risposta alla domanda nella tua testa e
Sono stufo di tutti i miei giudici
Hanno così paura di lasciarmi brillare
Ma so che posso farcela
Finché qualcuno mi porta a casa
Di tanto in tanto
Di tanto in tanto

You know I see London, I see Sam’s Town
Holds my hand and let’s my hair down
Rolls that world right off my shoulder
I see London, I see Sam’s Town now

Lo sai che ho visto Londra, ho visto la città di Sam
Tieni la mia mano e faccio cadere i capelli
Quel mondo rotola dalla mia spalla
Ho visto Londra, adesso ho visto la città di Sam

* traduzione inviata da Bandolero

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.