Single-Handed Sailor – Dire Straits

Single-Handed Sailor (Il marinaio con una mano sola) è la traccia numero otto del secondo album dei Dire Straits, Communiqué pubblicato il 15 giugno del 1979.

Formazione Dire Straits (1979)

  • Mark Knopfler – voce, chitarra
  • David Knopfler – chitarra
  • John Illsley – basso
  • Pick Withers – batteria

Traduzione Single-Handed Sailor – Dire Straits

Testo tradotto di Single-Handed Sailor (Mark Knopfler) dei Dire Straits [Vertigo]

Single-Handed Sailor

Two in the morning, dry-dock town
The rivers rolls away in the night
Little gypsy moth she’s all tied down
She quiver in the wind and the light

Yeah and a sailing ship just held down in chains
From the lazy days of sail
She’s just lying there in silent pain
He lean on the turist rail

A mother and her baby and the college of war
In the concrete graves
You never wanna fight
against the river law
Nobody rules the waves
Yeah and on a night
when the lazy wind is a-wailing
Around the Cutty Sark
Single handed sailor goes sailing
Sailing away in the dark

He’s upon the bridge on the self same night
The mariner of dry dock land
Two in the morning, but there is one green light
And a man on the barge of sand

She’s gonna slip away below him
Away from the things he’s done
But he just shouts “Hey man,
what do you call this thing?”
He could have said “Pride of London”

On a night when the lazy wind is a-wailing
Around the Cutty Sark
Yeah the single handed sailor goes sailing
Sailing away in the dark.

Il marinaio con una mano sola

Le due di notte, nella città del porto
Il fiume scorre via nella notte
La piccola lucciola è tutta chiusa
Si agita nel vento e fa luce

Si e un veliero è tenuto fermo dalle catene
Dai pigri giorni della navigazione
Lei è lì a soffire in silenzio
lui si appoggia al parapetto turistico

Una madre con la figlie e la scuola militare
nelle tombe di cemento
non hai mai voluto lottare
contro la legge del fiume
nessuno comanda alle onde
proprio così, e di notte
mentre si sente il lamento del vento
Attorno al Cutty Sark
Il marinaio con una mano sola naviga
Naviga lontano nell’oscurità

Lui è sul ponte in quella stessa notte
il marinaio della terra del bacino di carenaggio
Due di notte ma c’è una luce verde
E un uomo sulla chiatta di sabbia

Lei sta per scivolare via sotto di lui
Via dalle cose che ha fatto
Ma lei grida solo “Hey amico
come la chiami questa cosa?”
Avrebbe potuto dire “Orgoglio di Londra”

Una notte, mentre si sente il lamento del vento
attorno alla Cutty Sark
Si, il marinaio solitario naviga
naviga nell’oscurità”.

* traduzione inviata da KarL

515 visite

Potrebbero piacerti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*