The necromancer – Rush

The necromancer (Il negromante) è la traccia numero quattro del terzo album dei Rush, Caress of Steel, pubblicato il 24 settembre del 1975.

Formazione Rush (1975)

  • Geddy Lee – voce, basso
  • Alex Lifeson – chitarra
  • Neil Peart – batteria

Traduzione The necromancer – Rush

Testo tradotto di The necromancer (Peart) dei Rush [Mercury Records]

[I. Into the Darkness]

[I. Nel buio]

‘As grey traces of dawn tinge the eastern sky,
the three travelers, men of Willowdale,
emerge from the forest shadow.
Fording the River Dawn, they turn south, journeying
into the dark and forbidding lands of the Necromancer
Even now the intensity of his dread power can be felt,
weakening the body and saddening the heart
Ultimately they will become empty, mindless spectres…
stripped of will and soul, only
their thirst for freedom gives them hunger for vengeance…’

Mentre i raggi grigi dell’alba tingono il cielo ad Oriente,
i tre viandanti, uomini di Willowdale,
emergono dalle ombre della foresta.
Guadando il fiume Dawn, girano a sud, andando
verso le terre oscure e proibite del Negromante.
Anche ora la forza del suo pauroso potere può essere sentita,
indebolendo il corpo e rattristando il cuore.
Alla fine diventeranno spettri vuoti, senza volontà ne’ anima.
Solo la loro sete di libertà li rende affamati di vendetta…

Silence shrouds the forest
As the birds announce the dawn
Three trav’llers ford the river
And southward journey on
The road is lined with peril
The air is charged with fear
The shadow of his nearness
Weighs like iron tears

Il silenzio avvolge la foresta
Mentre gli uccelli annunciano l’alba.
Tre viandanti guadano il fiume
E il viaggio verso sud continua
La strada è piena di pericoli,
E l’aria è carica di paura.
L’ombra della sua vicinanza
Pesa come lacrime di ferro.

[II. Under the Shadow]

[II. Sotto l’Ombra]

‘Shreds of black cloud loom in overcast skies.
The Necromancer keeps watch with his magic prism eyes.
He views all his lands and is already aware of the three
helpless invaders trapped in his lair…

Banchi di nuvole nere ammantano i cieli;
Il Negromante guarda nel suo prisma magico.
Vede le sue terre ed è già conscio dei tre
indifesi invasori intrappolati nella sua tana…

Brooding in the tower
Watching o’er his land
Holding ev’ry creature
Helplessly they stand
Gaze into his prisms
Knowing they are near
Lead them to the dungeons
Spectres numb with fear
They bow defeated

Covando nella torre,
Guardando la sua terra,
Avendo in mano ogni creatura,
Sono senza aiuto.
Guarda nei suoi prismi,
Sapendo che sono vicini.
Guidali nei sotterranei.
Spettri storditi dalla paura,
Si inchinano sconfitti.

[III. Return Of the Prince]

[III. Il ritorno del Principe]

Enter the Champion
Prince By-Tor appears to battle for freedom from chains of long years
The spell has been broken…the Dark Lands are bright.
The wraith of the Necromancer soars away in the night.

Entra il Campione.
Il Principe By-tor appare per lottare, per liberare dalle catene eterne.
L’incantesimo è stato spezzato, le terre Oscure sono illuminate,
lo spettro del negromante vola via… nella notte.

Stealthily attacking
By-Tor slays his foe
The men are free to run now
From labyrinths below
The Wraith of Necromancer
Shadows through the sky
Another land to darken
With evil prism eye

Attaccando di nascosto,
By-tor trucida il suo nemico.
Gli uomini sono liberi di scappare ora
Dai labirinti sottostanti.
Lo spettro del Negromante
Svanisce attraverso il cielo;
Un’altra terra da oscurare
Con il suo malefico prisma.

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.