Crea sito

The key to Gramercy Park – Deadsy

The key to Gramercy Park (La chiave per il parco di Gramercy) è la traccia che apre il secondo album dei Deadsy, Commencement, pubblicato il 14 maggio del 2002. Il brano vede la partecipazione di Jonathan Davis dei Korn. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Deadsy (2002)

  • Phillips Exeter Blue I – voce, chitarra, basso, programmatore,
    sintetizzatore
  • Dr. Nner – tastiera, programmatore, chitarra
  • Creature – basso
  • Alec Püre – batteria e percussioni
  • Carlton Megalodon – Ztar

Traduzione The key to Gramercy Park – Deadsy

Testo tradotto di The key to Gramercy Park dei Deadsy [DreamWorks]

The key to Gramercy Park

I got the key, key to Gramercy Park

Every night
Looking for the fight
Thoughts on the left
The action’s on the right
As you know,
the id wasn’t meant to be starved

Face white
Revenge of the Hittites
When you’re inside
And you thought to take a walk in the park
Think someone’s about to be carved

From the other side of the Underscene
To the boulevard of broken dreams
To find the key to Gramercy Park

I got the key, key to Gramercy Park
Where it’s safe to be afraid of the dark
Maybe there we can fuck by the heavenly stars
But I might, might miss breaking
in through the bars

From the other side of the Underscene
To the boulevard of broken dreams
To find the key to Gramercy Park
In the other time of mother speed
Through evil eyes and make believe
To where we bare the supremacy mark

I got the key, key to Gramercy Park
Where it’s safe to be afraid of the dark
Maybe there we can fuck by the heavenly stars
But I might, might miss breaking in
through the bars

And never look at the other place
Stay with whats pristine and touches you
Beware the perilous Central way
Something that could mean
so much to you
Try save a seat in the golden cage
The medium mass has yet to still say
To simply pass
or rise from the grave

Now I’ve got the key to Gramercy Park
But I might, might miss breaking
in through the bars
Now I’ve got the key to Gramercy Park
On the way I’m alone but not afraid of the dark

La chiave per il parco di Gramercy

Ho la chiave, la chiave per il Parco di Gramercy

Ogni notte
Cercando di lottare
Pensieri alla sinistra
L’azione sulla destra e,
Come sai,
la psiche non intende essere sfamata

Faccia bianca
La vendetta degli Ittiti
Quando ci sei dentro e
Pensi di fare una passeggiata nel parco
Pensa che qualcuno stia per essere scolpito

Dall’altra parte della scena
Alla via dei sogni infranti
Per trovare la chiave per il parco di Gramercy

Ho la chiave, la chiave per il Parco di Gramercy
Dove è sicuro aver paura del buio
Forse possiamo scopare dalle stelle celesti
Ma potrei, potrei perdere sfondando
attraverso le barre

Dall’altra parte della scena
Alla via dei sogni infranti
Per trovare la chiave per il parco di Gramercy
In altri tempi d’addio
Attraverso perfidi occhi e facendomi credere
Dove denudiamo il marchio di supremazia

Ho la chiave, la chiave per il Parco di Gramercy
Dove è sicuro aver paura del buio
Forse possiamo scopare dalle stelle celesti
Ma potrei, potrei perdere sfondando
attraverso le barre

Non guardare l’altro posto
Resta con ciò che è contaminato e che ti tocca
Attenta alla pericolosa strada verso il centro
Qualcosa che potrebbe significare
così tanto per te
Prova a tenere un posto nella gabbia dorata
La massa media deve ancora dirlo
Per passare semplicemente
o sorgere dalla tomba

Ho la chiave per il Parco di Gramercy
Ma potrei, potrei perdere sfondando
attraverso le barre
Ho la chiave per il Parco di Gramercy
Sul cammino, sono solo ma ho paura del buio

* traduzione inviata da El Dalla

22 visite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.