Crea sito

1979 – The Smashing Pumpkins

1979 è la traccia numero sei del secondo disco del terzo album (doppio) dei The Smashing Pumpkins, Mellon Collie and the Infinite Sadness, pubblicato il 23 ottobre del 1995. Secondo Corgan è il brano più personalmente rappresentativo dell’album, infatti tratta della sua transizione all’età adulta avvenuta nel 1979 quando aveva 12 anni. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione The Smashing Pumpkins (1995)

  • Billy Corgan – voce
  • James Iha – chitarra
  • D’arcy Wretzky – basso
  • Jimmy Chamberlin – batteria

Traduzione 1979 – The Smashing Pumpkins

Testo tradotto di 1979 (Corgan) dei The Smashing Pumpkins [Virgin Records]

Shakedown 1979
Cool kids never have the time
On a live wire right up off the street
You and I should meet
Junebug skippin’ like a stone
With the headlights pointed at the dawn
We were sure we’d never see an end
To it all

Novità del 1979
I ragazzi fighi non hanno mai il tempo
Su un filo fino in fondo alla strada
Tu ed io dovremmo incontrarci
"Junebug" saltellava come una pietra
Con i fari puntati all’alba
Eravamo sicuri di non vedere mai una fine
Del tutto

And I don’t even care
To shake these zipper blues
And we don’t know
Just where our bones will rest
To dust I guess
Forgotten and absorbed
Into the earth below

E nemmeno mi interessa
Scuotere queste cerniere blues e
Non sappiamo
Dove riposeranno le nostre ossa
Nella polvere, suppongo
Dimenticati e assorbiti
Sottoterra

Double-cross the vacant and the bored
They’re not sure just what we have in store
Morphine city slippin’ dues
Down to see

Attraverso due volte il vacante e l’annoiato
Non sono sicuri di ciò che abbiamo in serbo
La città della morfina scivola via
Andando a vedere

That we don’t even care
As restless as we are
We feel the pull
In the land of a thousand guilts
And poured cement

Che nemmeno ci importa
Irrequieti come noi
Sentiamo il tiro
Nella terra dei mille sensi di colpa e
Cemento colato

Lamented and assured
To the lights and towns below
Faster than the speed of sound
Faster than we thought we’d go
Beneath the sound of hope

Compiaciuto e assicurato
Alle luci e alle città sottostanti
Più veloce della velocità del suono
Più veloce di quanto pensassimo di andare
Sotto il suono della speranza

Justine never knew the rules
Hung down with the freaks and ghouls
No apologies ever need be made
I know you better than you fake it
To see

Justine non conosceva mai le regole
Frequentava mostri e demoni
Non ci sono mai scuse
Ti conosco meglio di quanto non lo fossi
Vedere

That we don’t even care
To shake these zipper blues
And we don’t know
Just where our bones will rest
To dust I guess
Forgotten and absorbed
Into the earth below

E nemmeno mi interessa
Scuotere queste cerniere blues e
Non sappiamo
Dove riposeranno le nostre ossa
Nella polvere, suppongo
Dimenticati e assorbiti
Sottoterra

The street heats the urgency of now
As you see there’s no one around

La strada riscalda l’immediata urgenza
Come vedi non c’è nessuno in giro

* traduzione inviata da El Dalla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.