Go straight to hell – The Clash

Go straight to hell (Andrete dritti all’inferno) è la traccia numero sei del quinto album dei The Clash, Combat Rock, pubblicato il 14 maggio del 1982. La prima strofa fa riferimento alla Gran Bretagna e ad una generazione disamorata che incolpa l’immigrazione per i mali della società. Il secondo verso parla della guerra del Vietnam e dei molti bambini vietnamiti nati da soldati americani, il terzo esamina l’impatto del traffico di droga negli Stati Uniti. Il quarto verso aggiuntivo commenta gli spacciatori di droga latini prevalenti a New York.

Formazione The Clash (1982)

  • Joe Strummer — voce, chitarr
  • Mick Jones — chitarra, voce
  • Paul Simonon — basso
  • Topper Headon — batteria

Traduzione Go straight to hell – The Clash

Testo tradotto di Go straight to hell (Strummer) dei The Clash [Epic]

If you can play on the fiddle
How’s about a British jig and reel?
Speaking King’s English in quotation
As railhead towns feel the steel mills rust water froze
In the generation
Clear as winter ice
This is your paradise

Se sai suonare il violino
Che ne dici di un jig and reel britannico?
Parlare l’inglese perfetto in una citazione
mentre le città dell’ultima stazione sentono gelare l’acqua rugginosa delle acciaierie
nella generazione
chiara come il ghiaccio invernale
Questo è il tuo paradiso

There ain’t no need for ya
Go straight to hell boys

Non c’è bisogno di voi
Andrete dritti all’inferno, ragazzi

Y’wanna join in a chorus
Of the Amerasian blues?
When it’s Christmas out in Ho Chi Minh City
Kiddie say papa papa papa papa-san take me home
See me got photo photo
Photograph of you
Mamma Mamma Mamma-san
Of you and Mamma Mamma Mamma-san
Lemme tell ya ‘bout your blood bamboo kid.
It ain’t Coca-Cola it’s rice.

Vuoi unirti ad un coro,
quello del blues Americano-asiatico?
Quando è Natale a Ho Chi Minh
I ragazzini dicono, papa san portami a casa
guarda ho foto foto
fotografia di te
mamma mamma mamma-san
di te e di mamma mamma-san
ti devo dire qualcosa sul tuo sangue, bambino di bambù
Non è Coca Cola, è riso.

Straight to hell
Oh Papa-san
Please take me home
Oh Papa-san
Everybody they wanna go home
So Mamma-san says

Dritto all’inferno
Oh Papa-san
Portami a casa
Oh Papa-san
Tutti vogliono andare a casa
Così dice Mamma-San

You wanna play mind-crazed banjo
On the druggy-drag ragtime U.S.A.?
In Parkland International
Hah! Junkiedom U.S.A.
Where procaine proves the purest rock man groove
and rat poison
The volatile Molatov says-

Vuoi sonare il banjo fuori di testa
sugli U.S.A da ragtime fatto alla grande
Nel Parkland International
Hah! La
Casa dei Drogati U.S.A.
Dove la procaina prova quale sia il più puro rockettaro duro
e veleno per topi
dice la volatile Molotov

PSSST…
HEY CHICO WE GOT A MESSAGE FOR YA…
VAMOS VAMOS MUCHACHO
FROM ALPHABET CITY ALL THE WAY A TO Z, DEAD, HEAD

PSSST…
EHI RAGAZZINO ABBIAMO UN MESSAGGIO PER TE…
ANDIAMO ANDIAMO RAGAZZO
DA ALFABETOPOLI SEMPRE DALL’A ALLA Z, MORTO, MORTO

Go straight to hell

Dritti all’inferno

Can you really cough it up loud and strong
The immigrants
They wanna sing all night long
It could be anywhere
Most likely could be any frontier
Any hemisphere
No man’s land and there ain’t no asylum here
King Solomon he never lived round here

Puoi davvero sputarlo fuori forte e chiaro
Gli immigrati
Voglio cantare tutta la notte
Potrebbe essere dappertutto
Molto probabilmente potrebbe essere qualsiasi frontiera
Qualsiasi emisfero
terra di nessuno, e qui non c’è nessun diritto di asilo
il Re Salomone non è mai vissuto da queste parti

Go straight to hell boys

Andrete dritti all’inferno, ragazzi

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.