Crea sito

Berry rides again – Steppenwolf

Berry rides again (Berry colpisce ancora) è la traccia numero tre dell’album d’esordio omonimo degli Steppenwolf, pubblicato nel gennaio del 1968. Il brano è un tributo a Chuck Berry, chitarra e cantante statunitense, divenuto uno dei primi rocker della storia. La canzone poi, fa riferimento a numerosi successi dell’artista.

Formazione Steppenwolf (1968)

  • John Kay – voce
  • Michael Monarch – chitarra
  • Rushton Moreve – basso
  • Jerry Edmonton – batteria
  • Goldy McJohn – tastiere

Traduzione Berry rides again – Steppenwolf

Testo tradotto di Berry rides again (Kay) degli Steppenwolf [Dunhill Records]

Well, thinkin’ of my school days, I remember Maybeline
Used to dance with her all night, she was sweet little sixteen
Her brother used to chase me
He thought I did, but I never could
I used to call him Little Queenie
His name was Johnnie B. Good

Dunque, sto pensando ai giorni della scuola, ricordo Maybeline
Ballavo con lei tutta la notte, era una dolce sedicenne
Suo fratello era solito inseguirmi
Pensava che lo fossi, ma non ci sono mai riuscito
Lo chiamavo Reginetta
Il suo nome era Johnnie B. Good

I used to told her ‘til I was older
Then I got bolder, her brother used to scold her
I left there in the mornin’
Went back to Memphis, Tennessee
You know her brother never found me
And that’s all right with me

Le dicevo finché non divenni più grande
Poi sono diventato più audace, suo fratello la sgridava
Ho lasciato lì al mattino
Sono tornato a Memphis, nel Tennessee
Sai che suo fratello non mi ha mai trovato
E va bene per me

I went to New York City to find what could be found
Just for kicks down sixty six, stopped in L.A. town
Yes, I went to California just to see what I could see
Well, nobody knew just where I was
And that’s alright with me
You know I met a girl named Carol
And her girlfriend sweet Nadine
Played the Rock ‘N’ Roll music
Used to kiss me in between
"Roll over Beethoven" that happened to be her favourite song
But we never did much Rollin’
I didn’t stay there long

Sono andato a New York City per cercare quello che poteva essere trovato
Solo per i calci a sessantasei, mi fermai a Los Angeles
Si, sono andato in California solo per vedere cosa potevo vedere
Beh, nessuno sapeva dove fossi
E va bene per me
Sai che ho incontrato una ragazza di nome Carol
E la sua dolce fidanzata Nadine
Suonava la musica Rock ‘N’ Roll
Mi baciavano in mezzo
"Roll over Beethoven" che è diventata la sua canzone preferita
Ma non abbiamo mai fatto molto Rollin’
Non ci sono rimasto a lungo

I used to told her and try to mold her
Somebody told her, Nadine and I were bolder
I left there in the mornin’
Went back to Memphis, Tennessee
You know, I never saw her face again
And that’s alright with me

Le dicevo e cercavo di modellarla
Qualcuno le disse che Nadine e io eravamo più audaci
Ho lasciato lì al mattino
Sono tornato a Memphis, nel Tennessee
Sai, non l’ho mai più vista
E va bene per me

* traduzione inviata da Graograman00

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.