Crea sito

I’m waiting for the man – The Velvet Underground

I’m waiting for the man (Sto aspettando il mio uomo) è la traccia numero due del primo album dei The Velvet Underground, The Velvet Underground & Nico pubblicato il 12 marzo del 1967.

Formazione The Velvet Underground (1967)

  • Lou Reed – voce, chitarra
  • John Cale – viola, pianoforte, basso
  • Sterling Morrison – chitarra, basso
  • Maureen Tucker – percussioni

Traduzione I’m waiting for the man – The Velvet Underground

Testo tradotto di I’m waiting for the man (Reed) dei The Velvet Underground [Verve Records]

I’m waiting for my man
26 dollars in my hand
Up to Lexington 125
feelin’ sick and dirty more dead than alive
I’m waiting for my man

Aspetto il mio uomo
Ventisei dollari in mano
Fino alla Stazione di Lexington
Sono sotto un treno
Più morto che vivo
E aspetto il mio uomo

Hey white boy, what you doin’ uptown?
Hey white boy, you chasin’ our women around
Oh pardon me sir, it’s furthest from my mind
I’m just lookin’ for a dear-dear friend of mine
I’m waiting for my man

Ehi, ragazzino, che ci fai a Harlem?
Non è che per caso punti le nostre donne?
Chiedo scusa, sir, è ben lontano dai miei pensieri
Cerco solo un carissimo amico
E aspetto il mio uomo

Here he comes, he’s all dressed in black
PR shoes and a big straw hat
He’s never early, he’s always late
first thing you learn is that you always gotta wait
I’m waiting for my man

Eccolo, tutto nero
Scarpe comode e un cappellone di paglia
Mai in orario, sempre in ritardo
Impara subito ad aspettare
E aspetto il mio uomo

Up to a brownstone up three flights of stairs
Everybody-body’s pinned you, but nobody cares
He’s got the works gives you sweet taste
ah, then you gotta split because you got no time to waste
I’m waiting for my man

In una casa popolare, tre piani di scale
Sono tutti spillati ma a nessuno frega niente
Ha gli attrezzi e te la fa assaggiare
Poi arrivederci perché non c’è tempo da buttare
E aspetto il mio uomo

Baby don’t you holler darling don’t you ball and shout
I’m feeling good you know I’m gonna work it on out
I’m feeling good, I’m feelin’ oh so fine
until tomorrow but that’s just some other time
I’m waiting for my man, walk it home

Baby non gridare e non fare casino
Ho risolto e mi sento bene
Mi sento bene, più che bene
Magari fino al mattino
Ma questa è un’altra storia
Sto aspettando il mio uomo, vattene a casa

* traduzione inviata da frank bernardi

10 visite

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.