The family and the fishing net – Peter Gabriel

The family and the fishing net (La famiglia e la rete da pesca) è la traccia numero due del quattro album omonimo di Peter Gabriel (conosciuto anche come Security), pubblicato l’8 settembre del 1982. La canzone paragona un moderno matrimonio a un rito pagano di sacrificio.

Formazione (1982)

  • Peter Gabriel – voce
  • David Rhodes – chitarra
  • Tony Levin – basso
  • Jerry Marotta – batteria
  • Larry Fast – tastiere

Traduzione The family and the fishing net – Peter Gabriel

Testo tradotto di The family and the fishing net (Gabriel) di Peter Gabriel [Charisma]

Suffocated by mirrors, stained by dreams
Her honey belly pulls the seams
Curves are stiff upon the hinge
Pale zeros tinge the tiger skin

Soffocato dagli specchi, macchiato dai sogni
La sua dolce pancia tira le cuciture
Le curve sono rigide sulla cerniera

Gli zeri pallidi sfumano la pelle della tigre

Moist as grass, ripe and heavy is the night
The sponge is full, well out of sight
All around the conversations
Icing on the warm flesh cake

Umida come l’erba, matura e pesante è la notte
La spugna è piena, ben fuori dalla vista
Tutto intorno alle conversazioni
La ciliegina sulla calda torta di carne

Light creeps through her secret tunnels
Sucked into the open spaces
Burning out in sudden flashes
Draining blood from well-fed faces

La luce striscia lungo i suoi tunnel segreti
Succhiato negli spazi aperti
Bruciarsi in lampi improvvisi
Sangue drenante da volti ben nutriti

Desire forms in subtle whispers
Flex the muscles in denial
Up and down its pristine cage
So the music, so the trial

Forme di desiderio in sottili sussurri
Fletto i muscoli nella negazioni
Su e giù per la gabbia incontaminata
Così la musica, così il processo

Vows of sacrifice
Vows of sacrifice
Headless chickens
Headless chickens
Dance in circles
Dance in circles
They the blessed
Man and wife, undressed by all
Their grafted trunks in heat possessed

Voti di sacrificio
Voti di sacrificio
Polli senza testa
Polli senza testa
Ballando intorno
Ballando intorno
Loro, i benedetti,
Uomo e moglie, spogliati da tutti
I loro tronchi innestati posseduti dal calore

Even as the soft skins tingle
They mingle with the homeless mother
Who loves the day but lives another
That once was hers

Anche se le pelli morbide formicolano
Si mescolano con la madre senzatetto
Chi ama il giorno, ma ne vive un altro che
Una volta era sua

The worried father, long lost lover
Brushes ashes with his broom
Rehearses jokes to fly and hover
Bursting over the bride and groom

Il padre preoccupato, amante perduto da sempre
Spazza le ceneri con la sua scopa
Prova le battute per volare e librarsi
Scoppia sopra gli sposi

And the talk goes on

E il discorso continua

Memories crash on tireless waves
The lifeguards whom the winter saves
Memories crash on tireless waves
The lifeguards whom the winter saves

I ricordi si infrangono su onde instancabili
I bagnini che salvano l’inverno
I ricordi si infrangono su onde instancabili
I bagnini che salvano l’inverno

Silence falls the guillotine
All the doors are shut
Nervous hands grip tight the knife
In the darkness, ‘til the cake is cut

Il silenzio fa cadere la ghigliottina
Tutte le porte sono chiuse
Mani nervose afferrano il coltello
Nel buio, finchè la torta è tagliata

Passed around
Passed around
In little pieces
In little pieces
The body
The body and the flesh
The family and the fishing net
Family, the fishing net
Another, another in the mesh
Another

Passato in giro
Passato in giro
In piccoli pezzi
In piccoli pezzi
Il corpo
Il corpo e la carne
La famiglia e la rete da pesca
Famiglia, la rete da pesca
Un altro, un altro nella maglia
Un altro

The body and the flesh
And the flesh

Il corpo e la carne
E la carne

* traduzione inviata da Bandolero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 di