Crea sito

She came in through the bathroom window / Golden slumbers – The Beatles

She came in through the bathroom window (Lei entrò attraverso la finestra del bagno) e Golden slumbers (Sogni d’oro) sono le tracce tredici e quattordici dell’undicesimo album dei The Beatles, Abbey Road, pubblicato il 26 settembre del 1969. Paul McCartney ha basato questa canzone su un incidente in cui un fan ha fatto irruzione in casa sua. Diverse persone di Apple scruff hanno affermato di averlo fatto per diversi motivi: per rubare le foto di Paul, o di suo padre, o un master tape di una canzone. In un documentario del 2002 Paul McCartney disse che la frase “E così ho lasciato il dipartimento di polizia” era ispirata dal nome di un autista Quitts e da una nota “Ex dipartimento di polizia” accanto ad essa che aveva visto in un taxi a New York. È seguita da “golden slumbers”, ispirata ad una poesia di Thomas Dekker, intitolata “cradle song”. McCartney ha composto la sua musica dopo aver visto gli spartiti della poesia su un piano dove suonava la sua sorellastra Ruth. Anche altri compositori hanno scritto musica per quella poesia, ad es. W J Henderson nel 1885, Peter Warlock nel 1918, Charles Villiers Stanford e Alfredo Casella. John Lennon non si è esibito in questa canzone perché al momento della registrazione era ancora in ospedale per riprendersi dopo un incidente stradale in Scozia. Paul McCartney lo registrò il giorno successivo all’incidente. Quindi, George Harrison suonava il basso e Paul il piano. Paul McCartney ha detto: “Ricordo di aver cercato di ottenere una voce molto forte, perché era un tema così delicato, quindi ho lavorato sulla forza della voce e ne sono rimasto piuttosto soddisfatto”. Jennifer Hudson ha interpretato questa canzone nella colonna sonora del film d’animazione “Sing” del 2016 (fonte: AZ Lyrics).

Formazione The Beatles (1969)

  • John Lennon – voce, chitarra
  • George Harrison – chitarra
  • Paul McCartney – basso
  • Ringo Starr – batteria

Traduzione She came in through the bathroom window – The Beatles

Testo tradotto di She came in through the bathroom window (Lennon, McCartney) dei The Beatles [Apple Records]

(Gonna come out now
Ha, ha, ha
Wow, look out)

(Uscirà ora
Ha, ha, ha
Wow, guarda fuori)

She came in through the bathroom window
Protected by a silver spoon
But now she sucks her thumb and wonders
By the banks of her own lagoon

Entrò attraverso la finestra del bagno
Protetta da un cucchiaio d’argento
Ma ora si succhia il pollice e si meraviglia
Sulle rive della sua laguna

Didn’t anybody tell her ?
Didn’t anybody see ?
Sunday’s on the phone to Monday
Tuesday’s on the phone to me

Nessuno gliel’ha detto ?
Nessuno ha visto ?
Da Domenica a Lunedì al telefono
Martedì è al telefono con me

She said she’d always been a dancer
She worked at fifteen clubs a day
And though she thought I knew the answer
Well, I knew what I could not say

Ha detto che era sempre stata una ballerina
Lavorava in quindici club al giorno
E anche se pensava che conoscessi la risposta
Beh, sapevo cosa non potevo dire

And so I quit the police department
And got myself a steady job
And though she tried her best to help me
She could steal, but she could not rob

E così ho lasciato il dipartimento di polizia
E mi sono procurato un lavoro fisso
E anche se ha fatto del suo meglio per aiutarmi
Poteva rubare, ma non poteva rapinare

Didn’t anybody tell her ?
Didn’t anybody see ?
Sunday’s on the phone to Monday
Tuesday’s on the phone to me, oh yeah

Nessuno gliel’ha detto ?
Nessuno ha visto ?
Da Domenica a Lunedì al telefono
Martedì è al telefono con me, oh si

Traduzione Golden slumbers – The Beatles

Testo tradotto di Golden slumbers (Lennon, McCartney) dei The Beatles [Apple Records]

Once, there was a way to get back homeward
Once, there was a way to get back home
Sleep, pretty darling, do not cry
And I will sing a lullaby

Una volta c’era un modo per tornare a casa
Una volta c’era un modo per tornare a casa
Dormi, tesoro, non piangere
E canterò una ninna nanna

Golden slumbers fill your eyes
Smiles awake you when you rise
Sleep, pretty darling, do not cry
And I will sing a lullaby

Il sonno dorato ti riempie gli occhi
I sorrisi ti svegliano quando ti alzi
Dormi, tesoro, non piangere
E canterò una ninna nanna

Once, there was a way to get back homeward
Once, there was a way to get back home
Sleep, pretty darling, do not cry
And I will sing a lullaby

Una volta c’era un modo per tornare a casa
Una volta c’era un modo per tornare a casa
Dormi, tesoro, non piangere
E canterò una ninna nanna

* traduzioni inviate da Graograman00

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.