The Fletcher Memorial Home (Il sacrario di Fletcher) è la traccia numero otto del dodicesimo album dei Pink Floyd, The final cut pubblicato il 21 marzo del 1983. La casa viene intitolata da Waters al nome di suo padre, Eric Fletcher Waters, deceduto ad Anzio nel 1944 durante la Seconda Guerra Mondiale.

Formazione Pink Floyd (1983)

  • Roger Waters – voce, basso
  • David Gilmour – voce, chitarra
  • Nick Mason – batteria

Traduzione The Fletcher Memorial Home – Pink Floyd

Testo tradotto di The Fletcher Memorial Home (Waters) dei Pink Floyd [EMI]

The Fletcher Memorial Home

Take all your overgrown
infants away somewhere
And build them a home,
a little place of their own.
The Fletcher Memorial
Home for Incurable tyrants and kings.

And they can appear to themselves every day
On closed circuit T.V.
To make sure they’re still real.
It’s the only connection they feel.

“Ladies and gentlemen,
please welcome, Reagan and Haig,
Mr. Begin and friend,
Mrs. Thatcher and Paisly,
“Hello Maggie!”
Mr. Brezhnev and party.
“Who’s the bald chap?”
The ghost of McCarthy,
The memories of Nixon.
“Goodbye!”
And now, adding color,
a group of anonymous latin-american
meat packing glitterati.

Did they expect us
to treat them with any respect?
They can polish their medals
and sharpen their
Smiles, and amuse themselves
playing games for awhile.
Boom boom, bang bang,
lie down you’re dead.

Safe in the permanent gaze
of a cold glass eye
With their favorite toys
They’ll be good girls and boys
In the Fletcher Memorial Home for colonial
Wasters of life and limb.

Is everyone in?
Are you having a nice time?
Now the final solution can be applied.

Il sacrario di Fletcher

Portate i vostri bambini
troppo cresciuti da qualche parte,
altrove, e costruite loro una casa
un piccolo posto solo per loro.
Il sacrario di Fletcher
La casa per incurabili tiranni e re.

E possono apparire a loro stessi ogni giorno
nella TV a circuito chiuso
per assicurarsi che siano ancora vivi.
È l’unica connessione che sentono.

“Signori e signore,
diamo il benvenuto a Regan e Haig
al signor Begin e amici,
alla signora Thatcher e Paisly
“Ciao Maggie!”
Al signor Brezhnev e compagni
“Chi è il pelato?”
Al fantasma di Mc Carthy
alle memorie di Nixon.
“Addio!”
E adesso, per aggiungere colore,
un gruppo di anonimi dittatori
sudamericani alla moda.

Si aspettavano
che li trattassimo con rispetto?
Loro possono lucidare le loro medaglie
e affilare i loro
sorrisi e divertirsi
giocando un po’
Boom Boom, Bang Bang,
stai giù sei morto.

Al sicuro nello sguardo permanente
di un freddo occhio di vetro,
con i loro giochi preferiti,
saranno brave ragazze e bravi ragazzi
Nel sacrario di Fletcher per i coloniali
Menomatori di vita e arto.

Ci siete tutti?
Vi state divertendo?
Adesso la soluzione finale può essere applicata

Tags:  -  783 visite