Crea sito

Hymn 43 – Jethro Tull

Hymn 43 (Inno 43) è la traccia numero otto del quarto album dei Jethro Tull, Aqualung, uscito il 19 marzo del 1971. È seguita dalla breve Slipstream.

Formazione dei Jethro Tull (1971)

  • Ian Anderson – voce, chitarra folk, flauto
  • Martin Barre – chitarra
  • John Evan – pianoforte, organo, mellotron
  • Jeffrey Hammond – basso, voce
  • Clive Bunker – batteria, percussioni

Traduzione Hymn 43 – Jethro Tull

Testo tradotto di Hymn 43 (Anderson) dei Jethro Tull [Chrysalis]

Hymn 43

Oh father high in heaven
smile down upon your son
whose busy with his money games
his women and his gun.
Oh Jesus save me!

And the unsung Western hero
killed an Indian or three
and made his name in Hollywood
to set the white man free.
Oh Jesus save me!

If Jesus saves
well, He’d better save Himself
from the gory glory seekers
who use His name in death.
Oh Jesus save me!

I saw him in the city
and on the mountains of the moon
His cross was rather bloody
He could hardly roll His stone.
Oh Jesus save me!

Inno 43

Oh padre alto nei cieli
sorridi a tuo figlio
che è impegnato nei suoi traffici di denaro
le sue donne e il suo fucile.
Oh Gesù salvami!

E lo sconosciuto eroe occidentale
ha ucciso un indiano o forse tre
e poi si è fatto un nome a Hollywood
per liberare i bianchi.
Oh Gesù salvami!

Se Gesù salva
bene, farebbe meglio a salvare Se stesso
dai cruenti cacciatori di gloria
che usano il Suo nome nella morte
Oh Gesù salvami!

L’ho visto in città
e sui monti della luna
la Sua croce era piuttosto insanguinata
poteva a stento far rotolare la Sua pietra
Oh Gesù salvami!

Traduzione Slipstream – Jethro Tull

Testo tradotto di Slipstream (Anderson) dei Jethro Tull [Chrysalis]

Slipstream

Well the lush separation unfolds you
and the products of wealth
push you along on the bow wave
of the spiritless undying selves.
And you press on God’s waiter
your last dime
as he hands you the bill.
And you spin in the slipstream
timeless — unreasoning
paddle right out of the mess.

Scia

Bene, l’attraente separazione ti rivela
e i prodotti del benessere
ti spingono sulla curva dell’onda
dei loro esseri immortali senza spirito
E dai al cameriere di Dio
il tuo ultimo spicciolo
mentre ti consegna il conto.
E tu giri nella scia
senza tempo, senza ragionare
esci a colpi di remi fuori dal caos

303 visite

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.