The trial (Il processo) è la traccia numero venticinque dell’undicesimo album dei Pink Floyd, The Wall pubblicato il 30 novembre del 1979.

Formazione Pink Floyd (1979)

  • Roger Waters – voce, basso
  • David Gilmour – chitarra
  • Nick Mason – batteria
  • Richard Wright – tastiere

Traduzione The trial – Pink Floyd

Testo tradotto di The trial (Waters, Ezrin) dei Pink Floyd [EMI]

The trial

Good morning Worm your honour
The Crown will plainly show
The prisoner who now stands before you
Was caught red handed showing feelings
Showing feelings of an almost human nature
Shame on him
This will not do

Call the schoolmaster

I always said he’d
come to no good
In the end your honour
If they’d let me have my way I could
Have flayed him into shape
But my hands were tied
The bleeding hearts and artists
Let him get
away with murder
Let me hammer him today

Crazy…toys in the attic I am crazy
They must have taken my marbles away

Call the defendent’s wife

You little shit, you’re in it now
I hope they throw away the key
You should’ve talked to me more often
Than you did, but no you had to
Go your own way
Have you broken
any homes up lately?
Just five minutes Worm your honour
Him and me alone
Babe
Come to Mother baby
Let me hold you in my arms
M’Lord I never wanted him to
Get in any trouble
Why’d he ever have to leave me
Worm your honour
let me take him home

Crazy
Over the rainbow I am crazy
Bars in the window
There must have been a door
there in the wall
When I came in
Crazy over the rainbow I’m crazy

The evidence before the court is
Incontrovertible, there’s no need for
The jury to retire
In all my years of judging
I have never heard before of
Someone more deserving
The full penalty of the law
The way you made them suffer
Your exquisite wife and mother
Fills me with the urge to defecate

(Go on judge. Shit on him.)

Since my friend you have revealed your
Deepest fear
I sentence you to be
exposed before your peers
Tear down the wall

Il processo

Buon giorno vostro onore il Verme
La Corona dimostrerà chiaramente
Che il prigioniero al vostro cospetto
Venne colto in flagrante a mostrare sentimenti
Sentimenti di natura pressochè umana
Vergogna!
Ma non è tutto

[Giudice:] Chiamate il preside!

Ho sempre detto che sarebbe
diventato un poco di buono
In fondo, vostro onore
Se m’avessero lasciato fare a modo mio
Lo avrei radrizzato
Ma avevo le mani legate
I cuori teneri e gli artisti
Gli hanno permesso di portare
avanti la sua criminalità
Lasciate almeno che oggi lo riempia di botte

Pazzi…giocattoli in soffitta, sono pazzo,
Devono avermi rubato le biglie

Chiamate la moglie dell’imputato

Tu brutto stronzo, sei qui adesso
Spero che gettino via la chiave
Avresti dovuto parlare con me piu spesso
di quanto hai fatto, ma no, tu dovevi
Fare a modo tuo
Hai ancora distrutto
qualche famiglia ultimamente?
“Solo cinque minuti, vostro onore il Verme,”
“Da soli, io e lui.”
Bambino
Vieni dalla mamma
Lascia che ti stringa fra le mie braccia.
Vostro onore non ho mai voluto
vederlo nei guai
Perchè mai se ne è andato?
Vostro onore il Verme,
lasciatemelo portare a casa

Pazzo
Sopra l’arcobaleno io sono pazzo
Sbarre alla finestra
Ci doveva pur essere una porta
là nel muro
Quando sono entrato
Pazzo, sopra l’arcobaleno sono pazzo

Per questa corte le prove sono
Inequivocabili, non c’è bisogno
Che la giuria si ritiri
In tutta la mia carriera di giudice
Non ho mai visto nessuno
Più meritevole
Della massima pena della legge
Il modo in cui hai fatto soffrire
La tua deliziosa moglie e tua madre
Mi fa venir voglia di defecare

([PM:] Avanti giudice, cacagli addosso!)

Ma, amico mio, tu hai rivelato la tua
Più profonda paura
Io sentenzio che tu venga messo
di fronte ai tuoi simili
Abbattete il muro

Tags:  -  523 visite