A great day for freedom – Pink Floyd

A great day for freedom (Un grande giorno per la libertà) è la traccia numero cinque del quattordicesimo album dei Pink Floyd, The Division Bell, pubblicato il 28 marzo del 1994.

Formazione Pink Floyd (1994)

  • David Gilmour – chitarra, voce, basso
  • Nick Mason – batteria
  • Richard Wright – tastiera, voce

Traduzione A great day for freedom – Pink Floyd

Testo tradotto di A great day for freedom (Gimour, Polly Samson) dei Pink Floyd [EMI]

A great day for freedom

On the day the wall came down
They threw the locks onto the ground
And with glasses high
we raised a cry for
freedom had arrived
On the day the wall came down
The Ship of Fools had finally run aground
Promises lit up the night
like paper doves in flight

I dreamed you had left my side
No warmth, not even pride remained
And even though you needed me
It was clear that I could not do a thing for you

Now life devalues day by day
As friends and neighbors turn away
And there’s a change that,
even with regret,
cannot be undone
Now frontiers shift
like desert sands
While nations wash
their bloodied hands
Of loyalty, of history, in shades of grey

I woke to the sound of drums
The music played, the morning sun streamed in
I turned and I looked at you
And all but the bitter residues slipped away…
Slipped away

Un grande giorno per la libertà

Nel giorno in cui crollò il muro
Hanno buttato i lucchetti per terra e,
Con gli occhiali al cielo,
abbiamo sollevato un grido
che la libertà è arrivata
Nel giorno in cui crollò il muro
La nave dei folli è stata incagliata
Le promesse accendono la notte
come colombe di carta in volo

Ti ho sognata che lasciavi la mia parte
Nessun calore, nemmeno l’orgoglio rimase e
Anche se avevi bisogno di me
Era chiaro che non potevo far niente per te

Adesso che la vita si svaluta giorno dopo giorno
Mentre gli amici e i vicini se ne andarono
C’è un cambiamento che,
anche col rammarico,
non potrà essere incompiuto
Adesso le frontiere si spostano
come sabbie del deserto
Mentre le nazioni lavano
le loro mani insanguinate di
Lealtà, storia, in sfumature di grigio

Mi sono svegliato dal suono dei tamburi
La musica suonò, il sole mattutino scorreva
Mi giro e ti guardo e
Nient’altro che i residui amari scivolarono via…
Scivolarono via

* traduzione inviata da El Dalla

33 visite

Potrebbero piacerti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*