Crea sito

Astronomy – Blue Öyster Cult

Astronomy (Astronomia) è la traccia numero otto del terzo album dei Blue Öyster Cult, Secret Treaties, pubblicato nell’aprile del 1974. Il gruppo thrash metal Metallica ne ha realizzato una cover pubblicata nell’album Garage Inc. del 1998.

Formazione Blue Öyster Cult (1974)

  • Eric Bloom – voce, tastiere
  • Donald Roeser – chitarra
  • Joe Bouchard – basso
  • Albert Bouchard – batteria
  • Allen Lanier – tastiere, chitarra

Traduzione Astronomy – Blue Öyster Cult

Testo tradotto di Astronomy (J.Bouchard, A.Bouchard, Sandy Pearlman) dei Blue Öyster Cult [Columbia]

The clock strikes twelve and moondrops burst
Out at you from their hiding place
Like acid and oil on a madman’s face
His reason tends to fly away
Like lesser birds on the four winds
Like silver scrapes in May
Now, the sands become a crust
And most of you have gone away

L’orologio segnava le dodici e la luce lunare scoppiava
Fuori da voi dal loro nascondiglio
Come l’acido e l’olio sul volto del folle
La vostra motivazione tendeva a volar via
Come uccelli minori ai quattro venti
Come i graffi d’argento a Maggio
Adesso, le sabbie diventarono una crosta e
Molti di voi se ne sono andati

Come Susy dear, let’s take a walk
Just out there upon the beach
I know you’ll soon be married
And you want to know where winds come from
Well, it’s never said at all
On the map that Carrie reads
Behind the clock back there you know
At the four winds bar

Vieni Susy cara, facciamo una passeggiata
Fuori verso la spiaggia
Lo so che ti sposerai presto e
Voglio che tu sappia dove arrivano i venti
Beh, non è mai stato detto completamente
Sulla mappa che Carrie guardava
Dietro l’orologio dove sapevi
Al bar dei quattro venti

Hey! Hey! Hey! Hey!
Four winds at the four winds bar
Two doors barred and windows locked
One door let to take you in
The other one just mirrors it
Hey! Hey! Hey! Hey!
In hellish glare and inference
The other one’s a duplicate
The queenly flux, eternal light
Or the light that never warms
Yes, the light that never, never warms
Or the light that never, never warms
Never warms, never warms

Ehi! Ehi! Ehi! Ehi!
I quattro venti al bar dei quattro venti
Due porte bloccate e le finestre sbarrate
Una porta ti lascia entrare
L’altra ti riflette
Ehi! Ehi! Ehi! Ehi!
Nel bagliore infernale e nella deduzione
L’altra è un duplicato
Il flusso regale, luce eterna
Oppure la luce che non scalda mai
Già, la luce che non scalda, non scalda mai
Non scalda mai, non scalda mai

The clock strikes twelve and moondrops burst
Out at you from their hiding place
Miss Carrie nurse and Suzy dear
Would find themselves at the four winds bar
It’s the nexus of the crisis
The origin of storms
Just the place to hopelessly
Encounter time and then came me

L’orologio segnava le dodici e la luce lunare scoppiava
Fuori da voi dal loro nascondiglio
La signora Carrie curava e la cara Suzy
Si troverebbero al bar dei quattro venti
É il nesso della crisi
L’origine delle tempeste
Soltanto il posto per incontrarsi
Disperatamente col tempo per poi arrivare a me

Hey! Hey! Hey! Hey! Hey! Hey! Hey! Hey!
Call me Desdenova, eternal light
These gravely digs of mine
Will surely prove a sight
And don’t forget my dog, fixed and consequent

Ehi! Ehi! Ehi! Ehi! Ehi! Ehi! Ehi! Ehi!
Chiamatemi Desdenova, la luce eterna
Questi miei gravi scavi
Proveranno sicuramente uno spettacolo e
Non scordatevi il mio cane, sistemato e conseguente

Astronomy… a star
Astronomy… a star
Astronomy… a star
Astronomy… a star

Astronomia… Una stella
Astronomia… Una stella
Astronomia… Una stella
Astronomia… Una stella

* traduzione inviata da El Dalla

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.